La nostra Associazione organizza ed eroga i seguenti corsi rivolti alla popolazione:

  • Addetto al servizio di “Trasporto Sanitario”;
  • Addetto al servizio di “Soccorso Sanitario Extraospedaliero” (Soccorritore 118);
  • BLS-D laico;
  • Tecniche di base di primo soccorso laico;

Tale percorso formativo ha lo scopo di formare personale addetto al servizio di Trasporto
Sanitario, come indicato dalla D.G.R. n. X/5165/2016, ed è propedeutico e obbligatorio per l’acquisizione della abilitazione come “Addetto al Soccorso Sanitario Extraospedaliero”. Al termine del modulo si sostiene l’esame di abilitazione Regionale.

Durante questo corso, della durata totale di di 46 ore, si viene preparati per:

  • garantire il trasferimento e il trasporto della persona assistita, in sicurezza, sui possibili diversi mezzi di trasporto sanitario e sanitario semplice e la gestione assistenziale delle seguenti categorie di utenti: ustionati, terminali, dializzati, diversamente abili, non autosufficienti o con limitazioni funzionali e motorie, bambini, donne gravide, pazienti con supporto ventilatorio meccanico, portatori di specifici presidi medico-chirurgici;
  • eseguire le tecniche di base della mobilizzazione atraumatica e dell’immobilizzazione, su scenari semplici, con collare cervicale, tavola spinale, stecconbende, materasso a depressione e barella cucchiaio e gestione di base di tali presidi;
  • garantire, in caso di necessità e in attesa dei soccorsi istituzionali, le funzioni vitali di base (sicurezza della scena, valutazione del paziente, RCP di base a uno e a due soccorritori con presidi per la ventilazione, pervietà delle vie aeree (anche mediante presidi), defibrillazione semiautomatica precoce;
  • garantire l’emostasi, in caso di emorragia evidente;
  • effettuare una prima valutazione ABCDE della persona assistita e/o trasportata, in caso di necessità, al fine di poter riferire in maniera adeguata al Sistema d’Emergenza sapendo rilevare i principali parametri vitali;
  • effettuare la detersione e la disinfezione del mezzo di soccorso e dei presidi utilizzati e ripristinare il materiale;
  • provvedere al corretto smaltimento dei rifiuti;
  • relazionarsi con la persona assistita con competenza.

Questo corso, al quale si accede solo dopo aver completato e superato il corso di addetto al Trasporto Sanitario, prevede una formazione teorico-pratica in aula di 78 ore e, contemporaneamente, il tirocinio di almeno 60 ore sui mezzi di Emergenza-Urgenza Sanitaria (ambulanze). Al termine del percorso si sostiene l’esame di abilitazione Regionale.

Durante questo corso si viene preparati per:

  • valutare la scena dell’intervento e procedere alla messa in sicurezza degli infortunati, dei soccorritori e del mezzo di trasporto;
  • fornire alla SOREU le informazioni per l’eventuale attivazione di ulteriori mezzi o Enti/servizi necessari nell’ambito del soccorso;
  • valutare correttamente e nei tempi previsti le funzioni vitali e le principali lesioni dell’infortunato (valutazione primaria);
  • rilevare i segni e sintomi come da indicazione del personale sanitario e/o dei protocolli in uso;
  • rilevare i principali parametri vitali della persona soccorsa, come da indicazione del personale sanitario e/o dei protocolli in uso;
  • effettuare le manovre di soccorso, nel rispetto delle procedure fornite da AREU;
  • eseguire le manovre di rianimazione cardio-polmonare;
  • eseguire le manovre necessarie al sostegno delle funzioni vitali, compresa la defibrillazione mediante DAE, direttamente o in collaborazione con il personale sanitario secondo il contingente contesto operativo;
  • applicare le manovre previste in situazione di parto imminente come da indicazione del personale sanitario e/o dei protocolli in uso;
  • eseguire le operazioni di estricazione dell’infortunato dal veicolo;
  • utilizzare le tecniche di immobilizzazione e mobilizzazione atraumatica adulto e pediatrica;

Come ormai ben noto, le leggi Nazionali e di conseguenza quelle Regionali, puntano sempre di più verso una importante campagna di formazione all’esecuzione delle tecniche di rianimazione di base (Basic Life Support), con l’ausilio del Defibrillatore Semiautomatico Esterno (DAE).
I corsi, la cui erogazione è demandata anche alle singole Associazioni, per mezzo di istruttori regionali certificati, hanno una durata di 5 ore, al termine delle quali si sostiene un breve esame.

Durante il corso si apprende:

  • l’ esecuzione dei protocolli di rianimazione di base adulto e pediatrica, con l’ausilio del Defibrillatore Semiautomatico Esterno.

Tecniche di base di primo soccorso laico
E’ un corso non regolamentato al termine del quale non si consegue alcuna qualifica. Ha una durata variabile in base agli eventuali argomenti specifici richiesti oltre a quelli di base.

Durante il corso si apprende:

  • nozionistica di base sul funzionamento del Servizio di Emergenza-Urgenza;
  • come effettuare una corretta ed efficiente chiamata al Numero Unico Emergenza “112”;
  • gestione del comportamento in caso di emergenza;
  • prima gestione di base dei più comuni eventi di emergenza;

N.B.: le nozioni fornite durante la lezione non sono atte a formare la persona sull’esecuzione di manovre sanitarie, ma a diffondere una più chiara cultura su come affrontare i più comuni eventi di emergenza (per esempio quelli domestici), atta ad evitare comportamenti potenzialmente dannosi per sé stessi e per gli altri.