Volontariato

Il volontariato è il motore che muove l’intera associazione, costituita da circa un centinaio di persone. Tra queste vi sono soccorritori certificati ma non solo: vi sono infatti tante persone che non prestano servizio in ambulanza, ma che, con il loro contributo, rendono possibile la nostra realtà.

VOLONTARIO SOCCORRITORE
Sei interessato al mondo del soccorso e dell’emergenza?
Allora puoi iniziare a vivere questa realtà iscrivendoti al corso, della durata complessiva di 120 ore, per ottenere la Certificazione Regionale 118.

Il corso si articola in due parti:

  • il primo modulo (40 ore) è costituito da una serie di lezioni in cui vengono trattate in generale le principali tematiche del primo soccorso. Questa prima parte è aperta a tutta la cittadinanza, anche a coloro che non sono interessati a diventare soccorritori. L’intero corso 40 ore verrà valutato con un esame finale scritto. Sostenere tale esame è obbligatorio per gli aspiranti soccorritori e necessario per poter accedere al successivo modulo formativo di 80 ore.
  • il secondo modulo (80 ore) è costituito da una serie di lezioni teorico-pratiche in cui vengono trattati in modo sistematico e più specifico i temi fondamentali del soccorso, prestando attenzione alla tecnica d’uso di particolari presidi presenti in ambulanza e studiando i protocolli fondamentali che il soccorritore deve adottare in ogni tipo di scenario di emergenza, tra cui quello relativo all’uso del defibrillatore (DAE). Le lezioni saranno tenute da soccorritori-istruttori 118, medici e infermieri Durante il corso sarà possibile effettuare turni in ambulanza in qualità di soccorritore in formazione ( “quarto”). L’intero modulo di 80 ore verrà valutato attraverso quattro prove: una prova teorica scritta, una prima prova pratica sull’abilità d’uso di un particolare presidio, una seconda prova pratica sul comportamento e sui protocolli da attuare in un determinato scenario di soccorso e un’ultima prova teorico-pratica sull’uso del defibrillatore (DAE). Il superamento di tutte le prove permette al candidato di ottenere la certificazione; rimarrà al Consiglio direttivo dell’associazione la scelta di promuovere il candidato a milite (“terzo”).

VOLONTARIO NON SOCCORRITORE
Vuoi dedicare del tuo tempo libero alla nostra associazione, ma diventare soccorritore non è un tuo obiettivo? Ecco una serie di attività alla quale potresti partecipare:

  • in qualità di centralinista, curerai tutte le comunicazioni via radio e telefono tra le i mezzi dell’associazione e la centrale operativa 118;
  • come addetto ai servizi sociali, ti occuperai dell’accompagnamento di disabili e anziani non autosufficienti e della consegna dei pasti al domicilio di questi ultimi;
  • potrai infine dedicarti a svolgere attività ausiliarie, occupandoti secondo le tue attitudini e i tuoi interessi del materiale sanitario, delle raccolte fondi, delle iniziative promozionali, dell’organizzazione di feste e manifestazioni, della sede, dell’autoparco e di molto altro ancora.